TIBERIO BENTIVOGLIO

È stato il primo imprenditore di Reggio Calabria a dire no ventiquattro anni fa al racket. E le ‘ndrine evidentemente non gliel’hanno perdonato. Tanto che pochi mesi fa, a febbraio, il suo magazzino di articoli sanitari è stato dato alle fiamme poco prima del trasferimento in una nuova sede. Ma questo è soltanto uno degli atti intimidatori che ha subito, nel 2011 il marsupio che indossava ha miracolosamente deviato la pallottola che qualcuno gli aveva esploso alle spalle. E dopo ogni furto, incendio o danneggiamento ha sempre ricominciato da zero, con coraggio e caparbietà. Adesso ha preso in affitto dal Tribunale un bene confiscato in pieno centro, zona più frequentata e controllata, Legambiente ha lanciato una raccolta fondi per dotarlo di pannelli solari e ridurre le spese energetiche. Ogni voto è un sostegno della sua battaglia.

Tiberio Bentivoglio,  Reggio Calabria (1953)

premio-minazzi_2016

Vuoi votare per questo candidato? Clicca qui!
(Indica nell’email il tuo nome, cognome, età, indirizzo e preferenza)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *