Come si vota

PREMIO-MINAZZI_2017

 

Chiunque può partecipare al voto entro e non oltre domenica 19 novembre tramite la scheda cartacea pubblica su La Nuova Ecologia oppure via e-mail all’indirizzo

2017@premioluisaminazzi.it

 

riportando il proprio nome, cognome, età e indirizzo più il candidato prescelto. I cittadini di Casale Monferrato e di altre località nel Parco fluviale del Po e dell’Orba potranno votare anche attraverso le urne collocate in diversi luoghi pubblici. La cerimonia di premiazione si tiene venerdì 1 dicembre (ore 17,00) presso l’aula consiliare del Comune di Casale Monferrato all’interno del Festival della virtù civica.

INFO  segreteria@premioluisaminazzi.it

ANTONELLO BRUNETTI

Antonello Brunetti

È un uomo straordinario, diciamolo subito. Per il territorio in cui è nato, la Valle Scrivia, si è speso in ogni maniera: organizzando mostre, incontri pubblici e persino promuovendo scavi archeologici, denunciando già negli anni ‘70 i casi di smaltimento illecito e inquinamento industriale, agendo nel volontariato. Poi quando nel ’91 è emerso il progetto del Terzo Valico, finalizzato a costruire una linea ad alta velocità fra Genova e Milano, ha lanciato per primo l’allarme. E grazie alla mobilitazione che ha guidato, passando poi il testimone alle nuove generazioni, quell’opera inutile è fortemente in discussione. Oggi come insegnante è in pensione. Ma la passione per i suoi luoghi è quella di sempre: v’invitiamo a votarlo per dirgli grazie dell’impegno che ha profuso e dell’esempio che continua a dare.

 

Antonello Brunetti (Castelnuovo Scrivia, Al, 1944)

PREMIO-MINAZZI_2017

Vuoi votare per questo candidato? Clicca qui!
(Indica nell’email il tuo nome, cognome, età, indirizzo e preferenza)

ISABELLA CONTI

Isabella-conti

Quello del sindaco “anticemento” è un ruolo scomodo. Ne sa qualcosa la prima cittadina di San Lazzaro di Savena (Bo) che ha cancellato un progetto da 582 appartamenti su un’area agricola di 286.000 mq già autorizzato ad alcuni costruttori che operano nella zona. I malumori erano presto emersi: l’inchiesta intorno a minacce e pressioni che aveva denunciato, soprattutto da esponenti del suo partito, è stata archiviata poiché la procura ha ritenuto che non siano state idonee a condizionare la volontà dell’amministrazione, dunque non erano penalmente rilevanti. Secondo i giudici inoltre ha fronteggiato “comportamenti anomali” in un contesto di “interessi economici e politici in apparenza convergenti”. Insomma, se non avesse resistito un altro ecomostro sarebbe già realtà. Il suolo ringrazia lei e chi la voterà!

Isabella Conti (Bologna, 1982)

PREMIO-MINAZZI_2017

Vuoi votare per questo candidato? Clicca qui!
(Indica nell’email il tuo nome, cognome, età, indirizzo e preferenza)